Forever Bambù punta alla quotazione in Borsa dopo l’equity crowdfunding record su Opstart

La società, che nel dicembre 2020 ha raccolto oltre 3,5 milioni di euro sul portale italiano Opstart, ha l’obiettivo di quotarsi su una borsa internazionale nella seconda metà del 2021

 

forever bambù

Forever Bambù 27 lo scorso 31 dicembre 2020 ha raccolto oltre 3,5 milioni di euro sul portale italiano di crowdfunding Opstart, superando l’obiettivo massimo di raccolta di 3,5 milioni in poco più di 2 mesi, con un mese di anticipo rispetto alla data ufficiale di chiusura della campagna. I nuovi soci entrati con questo aumento di capitale sono stati 255, portando il numero totale dei soci di Forever Bambù a 630. L’investimento medio è stato di 13.307 euro, l’importo massimo investito è stato di 125 mila euro. Forever Bambù 27 fa capo a Forever Bambù, progetto nato nel 2014 con l’obiettivo di creare foreste di bambù gigante in tutte le regioni d’Italia, per poi utilizzare il prodotto a fini industriali e alimentari.

Forever Bambù 27 ha appena aperto una terza tranche della campagna, riservata a investitori professionali e con una soglia minima di investimento di 100 mila euro. La società intende poi aprire una campagna dedicata alla Forever Bambù 28 al fine di coadiuvare Forever Bambù 27 nella realizzazione della più grande foresta mai realizzata ed anche di sostenere in maniera importante tutta l’attività di ricerca e sviluppo nell’ambito della coltivazione del bambù gigante in Italia. Forever Bambù inoltre a fine 2020 ha lanciato la prima spa dedicata alla coltivazione del bambù gigante attraverso la fusione di tutte le società agricole in un’unica grande spa, che mira a diventare un riferimento per l’intero mercato.

Nella seconda metà del 2021 la spa punta a quotarsi su una borsa internazionale, realizzando così in crowdlisting® (ipo successiva al crowdfunding). La quotazione ha 3 obiettivi:

  1. alzare il livello comunicativo della società;
  2. continuare a crescere grazie all’accesso al mercato dei capitali;
  3. premiare i 700 soci che hanno creduto nella società e che beneficeranno dei vantaggi immediati e della rivalutazione del loro investimento, dato dalla quotazione.

“Siamo contenti che la Forever Bambù abbia scelto proprio Opstart come piattaforma per il proprio crowdfunding. E’ infatti un grande piacere poter continuare ad essere partner del progetto di Forever Bambù, progetto che ha a monte una struttura finanziaria molto ampia che converge in un programma di quotazione in borsa mediante un’operazione di crowdlisting®”, ha commentato Giovanpaolo Arioldi, CEO di Opstart.

Emanuele Rissone, fondatore di Forever Bambù, ha spiegato: “Il 2021 ci vedrà protagonisti con la creazione del più grande comparto mai realizzato fino a ora. Nella prossima primavera, infatti, daremo vita al comparto di Castiglione della Pescaia in provincia di Grosseto, di ben 42 ettari, che sarà acquistato con le ultime creazioni del pianeta Forever Bambù: la Forever Bambù 27 startup innovativa e la Forever Bambù 28 startup innovativa. Forever Bambù è la prima iniziativa italiana che coniuga una filiera strutturata con l’attenzione per il pianeta e per i territori attraverso la coltivazione del bambù gigante. Si tratta, infatti, di un materiale versatile, resistente e sostenibile usato in ambito alimentare e industriale che può sostituire la plastica e moltissime altre risorse inquinanti. La società offre anche un’importante risposta alla crisi climatica in corso: le nostre foreste di bambù gigante hanno la capacità di assorbire CO2 dall’aria ben 36 volte rispetto ad una foresta o a un bosco tradizionale. Un numero talmente elevato da collocare il nostro progetto tra i più importanti del nostro territorio, per lo meno per il momento.”

Chi è Forever Bambù

Forever Bambù, con sede a Cernusco sul Naviglio (Milano), riunisce ad oggi 27 società agricole (che a breve diventeranno 28) e che in soli 6 anni hanno piantumato 76.400 piante in 85 ettari di proprietà con la partecipazione di oltre 700 soci provenienti da 7 paesi. Ognuna delle 27 società finora create è proprietaria di un terreno che va da 2,5 a 15 ettari di estensione destinati a bambuseto ad eccezione di Forever Bambù 27 che realizzerà una intera foresta di 42 ettari. Le foreste già realizzate dalle varie società del gruppo Forever Bambù sono a oggi 5, suddivise tra Alessandria, Asti, Siena e Grosseto. La società supporta con l’App AWorld la campagna di sensibilizzazione ActNow lanciata dall’ONU che promuove azioni individuali per il cambiamento climatico.

Commenti chiusi