Il crowdfunding inglese dal cuore italiano Tifosy apre una SIM e una sede a Milano

Per sbarcare in Italia, la società britannica ha creato Tifosy sim, autorizzata da Consob e Banca d’Italia il 22 dicembre scorso. Sarà guidata da Marco Re, ex CFO della Juventus

 

tifosy

 

Il 22 dicembre scorso è stata autorizzata da Consob e Banca d’Italia Tifosy Sim, società controllata dalla piattaforma inglese di crowdfunding sportivo Tifosy Limited. Nell’operazione, Tifosy Limited è stata assistita dallo studio legale Chiomenti. La SIM aprirà un nuovo ufficio a Milano, guidato da Marco Re (ex CFO della Juventus). L’ufficio milanese fungerà anche da hub europeo dei suoi servizi d’investimento in altri paesi europei, alla luce della Brexit.

Sul tema, la società in un post su Linkedin ha spiegato: “L’istituzione del nuovo ufficio di Milano e del corrispondente quadro normativo europeo rappresenta una pietra miliare nello sviluppo dell’attività di consulenza sportiva e delle soluzioni di capitale di Tifosy, leader di mercato, con l’asse Londra-Milano che consente all’azienda di fornire una gamma completa di servizi finanziari e di investimento alle franchigie sportive professionali e agli investitori sia nel Regno Unito che in Europa”.

Chi è Tifosy

Tifosy è l’unica piattaforma di crowdfunding sportivo al mondo autorizzata dalla FCA, la Consob britannica. E’ stata fondata nel 2015 a Londra da Fausto Zanetton e Gianluca Vialli. Nel novembre 2018 aveva collocato il minibond da 2,38 milioni emesso dal Pescara Calcio e quello da 1,5 milioni del Frosinone Calcio nel febbraio 2018.

Tifosy ha lanciato in UK ben 2 campagne di equity crowdfunding su se stessa. Con la prima, del settembre 2017, ha superato il target di un milione di sterline, raggiungendo quota 1,325 milioni. Nell’aprile 2019 ha lanciato la sua seconda campagna, con un obiettivo di raccolta di 2 milioni di sterline per  l’11,3% del capitale, valutato pre-money 15,7 milioni. Nel febbraio 2020 Tifosy ha avviato il suo mercato secondario: Tifosy Exchange. Operando come una bacheca, Tifosy Exchange permette ai membri di Tifosy di esprimere il loro interesse a vendere o acquistare obbligazioni e azioni per la prima volta. In questo modo, i membri della piattaforma possono convertire i loro investimenti in rendimenti anticipati o investire al di fuori dell’opportunità di investimento originale.

Lo scorso ottobre i due cofondatori di Tifosy, insieme ai tycoon e patron sportivi Jimmy Dinan (comproprietario dei Milwaukee Bucks, oltre che presidente e proprietario di York Capital), Edward Eisler (proprietario di Eisler Capital, un hedge fund con sede a Londra) e Alexander Knaster (finanziere ebreo russo fondatore di Pamplona Capital), ha lanciato la Spac Iconic Sports Acquisition, che mira a “identificare, acquisire e accelerare business nel settore sportivo o in comparti  adiacenti, come dati, analisi, media e tecnologia”.

Commenti chiusi