Al via la Spac promossa da Vialli e Zanetton, cofondatori del crowdfunding italo-britannico Tifosy

La Spac, con sede alle Isole Cayman, intende raccogliere 250 milioni di dollari all’atto della quotazione a Wall Street, offrendo 25 milioni di unità al prezzo di 10 dollari l’una

 

gianluca vialli

Gianluca Vialli

 

Gianluca Vialli (leggenda di Juventus, Sampdoria e Chelsea) e Fausto Zanetton (specialista nei settori media, tech e sport in Goldman Sachs e Morgan Stanley), cofondatori della piattaforma di equity e lending crowdfunding britannica Tifosy, hanno avviato nei giorni scorsi la Spac Iconic Sports Acquisition. Lo riferisce BeBeez.

La Spac ha l’obiettivo di “identificare, acquisire e accelerare business nel settore sportivo o in comparti  adiacenti, come dati, analisi, media e tecnologia”.  Con sede alle Isole Cayman, Iconic Sports Acquisition intende raccogliere 250 milioni di dollari all’atto della quotazione a Wall Street, offrendo 25 milioni di unità al prezzo di 10 dollari l’una. Ogni unità comprende un’azione ordinaria e la metà di un warrant, esercitabile al prezzo di 11,50 dollari. Tenendo conto di 6,25 milioni di azioni di classe B in mano agli sponsor, la Spac dovrebbe quindi avere un valore di mercato di 313 milioni di dollari. Credit Suisse e Morgan Stanley sono i joint bookrunner dell’operazione.

Oltre a Tifosy, i promotori di Iconic Sports Acquisition sono i tycoon e patron sportivi Jimmy Dinan (comproprietario dei Milwaukee Bucks, oltre che presidente e proprietario di York Capital), Edward Eisler (proprietario di Eisler Capital, un hedge fund con sede a Londra) e Alexander Knaster (finanziere ebreo russo fondatore di Pamplona Capital).

Knaster, peraltro, ha collaborato di recente con Tifosy, che è stato suo advisor nell’acquisizione per 12 milioni di euro del 75% del Pisa Calcio (AC Pisa) dalle famiglie Ricci e Paletti. Il restante 25% di AC Pisa è rimasto invece di proprietà della holding Ma.Gi.Co detenuta dalla famiglia Corrado. Il trio Knaster-Vialli-Zanetton era stato coinvolto il tentato acquisto della Sampdoria insieme a James Gerard Dinan (il fondatore di York Capital) nell’agosto 2019, ma la trattativa non era andata in porto. Sempre Vialli, Dinan e Knaster avevano trattato anche per il Parma Calcio, che poi dopo varie altre trattative poi sfumate è stato venduto all’americano Kyle Krause, che ha acquistato il 90% del capitale e il 99% delle quote di Progetto Stadio Parma srl, la società impegnata al riammodernamento dello stadio Tardini).

Inoltre nel gennaio scorso Tifosy era stata coinvolta dal private equity BC Partners come advisor nelle trattative con l’azionista di controllo dell’Inter, Suning. La squadra è alla ricerca di capitali freschi per supportare il circolante e in prospettiva per rifinanziare i 375 milioni di euro di bond in scadenza a fine 2022. BC Partners nel gennaio scorso aveva siglato un contratto di esclusiva a trattare, mentre alla finestra erano rimasti il fondo svedese EQT, gli americani Arctos Sports Partners e Ares Management Corporation e il fondo sovrano di Singapore, Temasek Holdings. Nel febbraio scorso BC Partners aveva valutato la squadra neroazzura meno dei 900-950 milioni di euro richiesti da Suning e così l’offerta era stata rifiutata.

Chi è Tifosy

Tifosy è l’unica piattaforma di crowdfunding sportivo al mondo autorizzata dalla FCA, la Consob britannica. E’ stata fondata nel 2015 a Londra da Fausto Zanetton e Gianluca Vialli. Grazie al suo passaporto europeo ha ottenuto l’iscrizione all’albo speciale Consob delle piattaforme di equity crowdfunding. Questo le ha permesso nel novembre 2018 di collocare il minibond da 2,38 milioni emesso dal Pescara Calcio e quello da 1,5 milioni del Frosinone Calcio nel febbraio 2018.

Tifosy ha lanciato in UK ben 2 campagne di equity crowdfunding su se stessa. Con la prima, del settembre 2017, ha superato il target di un milione di sterline, raggiungendo quota 1,325 milioni. Nell’aprile 2019 ha lanciato la sua seconda campagna, con un obiettivo di raccolta di 2 milioni di sterline per  l’11,3% del capitale, valutato pre-money 15,7 milioni. Nel febbraio 2020 Tifosy ha avviato il suo mercato secondario: Tifosy Exchange. Operando come una bacheca, Tifosy Exchange permette ai membri di Tifosy di esprimere il loro interesse a vendere o acquistare obbligazioni e azioni per la prima volta. In questo modo, i membri della piattaforma possono convertire i loro investimenti in rendimenti anticipati o investire al di fuori dell’opportunità di investimento originale.

Commenti chiusi