ITASolidale cofinanzia in crowdfunding le idee per aiutare il Terzo Settore a uscire dalla crisi

ITASolidale cofinanzierà per il 50% i progetti selezionati che riusciranno a raggiungere grazie alle donazioni il 50% dell’obiettivo previsto, fino a un massimo di 5.000 euro

 

ITASolidale

ITASolidale (ente senza scopo di lucro fondato da ITAS Mutua, Associazione Gruppo agenti ITAS e Comitato per la solidarietà dei dipendenti ITAS) e Solidea Onlus (ente no profit fondato dalla Federazione Trentina delle Cooperative, Con.Solida, Cassa Centrale delle Casse Rurali), hanno lanciato il bando “Energie di comunità”. Il bando, per cui sono stati stanziati 35 mila euro, ha lo scopo di cofinanziare in crowdfunding i progetti più innovativi a sostegno del Terzo Settore. Obiettivo dell’iniziativa è supportare le realtà non profit nel tradurre in realtà quelle trasformazioni che la pandemia ha reso necessarie, come la modifica dei servizi esistenti e la progettazione di nuovi, gli investimenti nelle nuove tecnologie, nella formazione e nella progettazione e la ricerca di nuovi partenariati.

Le idee possono essere proposte entro il 14 maggio 2021 sul sito di Produzioni dal Basso, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation. Se i progetti selezionati riusciranno a raggiungere grazie alle donazioni il 50% dell’obiettivo economico previsto, ITASolidale ha previsto un cofinanziamento a fondo perduto per il restante 50%, fino a un massimo di 5.000 euro a campagna.

Il bando è rivolto a tutte le realtà che operano nel Terzo Settore presenti sul territorio italiano, che hanno come target le categorie più svantaggiate, come minori a rischio, donne vittime di violenza, giovani e adulti con dipendenze, persone con disabilità fisica o psichica, con problemi di salute o che versano in condizioni di povertà.

Tramite il bando “Energie di comunità”, associazioni, imprese sociali, enti di volontariato e cooperative sono chiamati a proporre progetti che trattino temi quali l’agricoltura sostenibile, la salvaguardia ambientale, i cambiamenti climatici, ma anche l’educazione, la salute, l’housing sociale, l’inserimento lavorativo, la ricerca scientifica e la promozione di attività culturali. I progetti saranno valutati da un’apposita commissione di ITASolidale, in base a criteri come la coerenza con gli obiettivi del bando, l’originalità, precedenti esperienze di crowdfunding e la possibilità di misurare l’impatto sociale previsto, nell’ottica di offrire un aiuto tangibile alle comunità e nei territori.

 

Commenti chiusi