L’acceleratore Open Seed sigla una partnership e va in overfunding su CrowdFundMe

La holding di partecipazioni Open Seed sigla un accordo con Crowdfundme, piattaforma che sta ospitando la sua campagna di equity crowdfunding in overfunding del 302%

 

Open Seed accordo con Crowdfundme

 

L’acceleratore Open Seed ha siglato un accordo con la piattaforma italiana di crowdinvesting quotata all’Aim Italia CrowdFundMe, con l’obiettivo di individuare le migliori startup innovative da proporre al portale. Open Seed ha in corso anche una campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe, lanciata nel marzo scorso e attiva sino al 24 maggio. La società, con una valutazione di 1,4 milioni, è già andata in overfunding del 302%, raccogliendo oltre 240 mila euro rispetto a un obiettivo minimo di 80 mila euro.

Open Seed intende utilizzare i capitali raccolti con l’equity crowdfunding in corso per investire in 6 nuove startup. Attualmente sono state preselezionate: Fakebusters (app d’informazione e fact checking), Genuino.Zero (agrifood), Co-Robotics (robotica), Tips Here (annunci immobiliari), Mio Meal (food delivery) e MyRa (fintech). In futuro, i capitali raccolti potranno essere investiti anche in altre startup ad alto potenziale, selezionate attraverso lo scouting continuo di BusinessAngels.Network, che grazie alla sua piattaforma raccoglie candidature e analizza decine di startup ogni anno.

Lorenzo Ferrara, presidente di Open Seed, ha dichiarato: “Abbiamo supportato CrowdFundMe sin dagli albori, quando il settore dell’equity crowdfunding era ancora sconosciuto. Finora non c’era un accordo formale, ma in questi anni abbiamo comunque lavorato a stretto contatto con i fondatori del portale, Tommaso Baldissera e Benedetto Pirro, con i quali condividiamo l’approccio innovativo e ambizioso al mondo delle startup. Adesso facciamo un ulteriore passo in avanti per rinforzare il nostro rapporto e trovare nuove opportunità. Il crowdfunding, infatti, sta crescendo ma è ancora all’inizio della sua storia e i margini di sviluppo sono elevati, soprattutto considerando che le persone sono sempre più abituate a utilizzare il eeb e gli strumenti digitali”.

Tommaso Baldissera Pacchetti, ceo di CrowdFundMe, ha aggiunto: “Gli acceleratori d’impresa e i venture capitalist attingono sempre più al ricco bacino dell’equity crowdfunding per finanziare la crescita e lo sviluppo delle loro startup. Quella che fino a qualche mese fa veniva definita finanza alternativa, ora può essere chiamata, a pieno titolo, finanza principale”.

Chi è Open Seed

Open Seed è una holding di partecipazioni fondata nel 2016 da Lorenzo Ferrara (presidente,  imprenditore digitale, presidente e coordinatore dell’associazione BusinessAngels.Network) e Francesco Maggio (cfo per KValue, una società che supporta le aziende nella trasformazione digitale). L’obiettivo di Open Seed è finanziare startup in fase pre-seed ad alto potenziale e affiancarle nel percorso di crescita. Per la selezione, la holding fa leva su un solido network di pionieri dell’innovazione, da LVenture a BusinessAngels.Network.

La società, composta da 30 soci con elevata esperienza di settore tra professionisti e imprenditori, detiene 15 partecipazioni e 6 accordi esclusivi per nuovi investimenti. Nel portafoglio di Open Seed, che ha triplicato il suo valore in 3 anni, rientrano diverse emittenti di CrowdFundMe, come: FrescoFrigo, produttore di vending machine hi-tech; Tulips, supermercato online puro; CleanBnB, società specializzata negli affitti brevi sbarcata all’Aim Italia nel luglio 2019. Open Seed inoltre detiene anche quote di Treedom, piattaforma fiorentina per piantare alberi a distanza e di Fitprime, piattaforma digitale dedicata al fitness. Nel 2017, anno in cui Open Seed vi ha investito, la società aveva una valutazione di 10 milioni di euro; oggi vale 35 milioni di euro.

 

 

Commenti chiusi