L’exchange USA Bakkt sigla una partnership con Google per i pagamenti con Google Pay

Grazie all’accordo, che include anche i servizi di Google Cloud, gli utenti di Bakkt potranno pagare con criptovlaute direttamente attraverso Google Pay

 

Bakkt accordo con Google per pagamenti con criptovalute

 

Bakkt, un marketplace di asset digitali che consente ai consumatori di acquistare, vendere, inviare e spendere criptovalute, ha annunciato una partnership con Google per estendere la portata e l’usabilità delle risorse digitali. Grazie all’accordo, gli utenti di Bakkt potranno aggiungere la loro carta di debito virtuale Bakkt Visa (“Carta Bakkt”) in Google Pay per acquistare beni e servizi online, in negozio od ovunque sia accettato Google Pay, convertendo criptovalute come Bitcoin in valuta fiat.

Inoltre, Bakkt ha selezionato Google Cloud come principale fornitore di servizi cloud e commercializzerà le sue soluzioni basate su Google Cloud ai maggiori rivenditori e commercianti negli Stati Uniti. Bakkt intende utilizzare il cloud di Google per introdurre nuove funzionalità di analisi dei dati grazie all’intelligenza artificiale (AI) e al machine learning (ML) oltre alla geolocalizzazione. Lo scopo è di offrire ai merchant strumenti in grado di aumentare la fidelizzazione dei loro clienti sulla base di modelli di comportamento più precisi.

Questa partnership è una testimonianza della forte posizione di Bakkt nel mercato degli asset digitali, in quanto consente ai consumatori di utilizzare le proprie risorse digitali in tempo reale, in modo sicuro e affidabile“, ha affermato Gavin Michael, CEO di Bakkt. “Inoltre, la collaborazione con Google Cloud ci consentirà di continuare nello sviluppo di una piattaforma sempre più innovativa e  che può scalare per soddisfare le esigenze di milioni di utenti“.

Google Cloud è in prima linea nell’accelerazione del commercio digitale, aiutando molti rivenditori e commercianti“, ha affermato Kirsten Kliphouse, presidente di Google Cloud per il Nord America. “Siamo orgogliosi di aiutare Bakkt ad accelerare e scalare la disponibilità delle loro soluzioni innovative, alimentate dalle nostre tecnologie“.

Lanciato da Intercontinental Exchange nel 2018, Bakkt ha inizialmente offerto contratti futures BTC esclusivamente agli investitori accreditati ed è autorizzata dallo Stato di New York a fornire la custodia di bitcoin come custodian qualificato. A marzo, la piattaforma ha rilasciato un’app che permette agli utenti di utilizzare cryptovalute per fare acquisti e che è stata progettata per “incrementare la spesa dei consumatori, ridurre i costi di pagamento e sostenere i programmi di fidelizzazione dei commercianti.

Commenti chiusi