ETC Group lancia il primo ETP sulla criptovaluta Litecoin compensato centralmente

L’ETP sulla criptovaluta Litecoin sarà quotato sulla piattaforma Xetra della Borsa di Francoforte. Sarà distribuito e commercializzato in tutta Europa da HANetf

hanetf

ETC Group, fornitore specializzato di prodotti innovativi e garantiti da asset digitali, quoterà domani sulla piattaforma Xetra della borsa tedesca LTCetc – ETC Group Physical Litecoin ETC (Exchange Traded Cryptocurrency): un titolo di debito garantito da asset ed emesso in Germania, distribuito e commercializzato in tutta Europa da HANetf.

Il nuovo ETP di ETC Group replicherà il prezzo della criptovaluta Litecoin, offrendo agli investitori un prodotto di tipo istituzionale per prendere esposizione su di essa. ELTC sarà il primo prodotto sul Litecoin ad essere quotato su Xetra e sarà compensato a livello centrale. Si tratta del terzo ETP sulle criptovalute di ETC Group, dopo la quotazione: lo scorso marzo di ETC Group Physical Ethereum ETC, che replica il prezzo di Ether ed è stato il primo ETP su Ethereum ad essere presente su Deutsche Boerse; nel giugno 2020 di BTCetc Bitcoin Exchange Traded Crypto (BTCE), il primo ETP (Exchange Traded Product) sui bitcoin compensato a livello centrale.

Approvato dalla BaFin (la Consob tedesca, che nel marzo 2020 ha confermato di considerare ufficialmente le criptovalute come strumenti finanziari), ogni unità di ELTC è fisicamente supportata da Litecoin conservati in un deposito di livello istituzionale sicuro e regolamentato. Questo dà diritto a chi detiene lo strumento ad un certo ammontare di Litecoin, con una struttura molto simile agli ETC garantiti da oro fisico, e dà all’investitore l’opzione di riscatto fisico nella criptovaluta. La struttura ETC si basa su un processo trasparente e verificabile per garantire che la provenienza del Litecoin in custodia sia stata rigorosamente controllata. L’investitore non deve impegnarsi nelle sfide tecniche dell’acquisto e deposito di criptovaluta, come predisporre un portafoglio per criptovalute o effettuare transazioni su criptomercati non regolamentati. Inoltre, non è nemmeno necessario gestire chiavi crittografiche o addentrarsi nella tecnologia blockchain. Le unità di ELTC sono conservate in sicurezza presso un broker o una banca, eliminando così il rischio di perdere l’investimento ad esempio a causa della mancanza di conoscenza di come funzionino le chiavi crittografiche.

ELTC avrà il sostegno di un network di partecipanti autorizzati (PA) e market maker esperti sia nei mercati delle criptovalute che negli ETP. I PA assicurano liquidità e spread ridotti sul mercato, dando la possibilità ai trader di acquistare qualunque taglio senza doversi preoccupare degli effetti sul mercato. Gli scambi saranno centralizzati su Xetra, cui confluirà liquidità da tanti criptomercati diversi. Gli investitori possono acquistare ELTC (Litecoin), ZETH (Ethereum) e BTCE (Bitcoin) attraverso i loro broker o la propria banca con accesso a Xetra o Sis e gli investitori privati o istituzionali che vogliano scambiare direttamente i Litecoin, gli Ether o i Bitcoin in loro possesso per lo strumento finanziario possono farlo tramite i partecipanti autorizzati dell’emittente.

Bradley Duke, ceo di ETC Group, ha dichiarato: “Il Litecoin è aumentato di circa il 342% lo scorso anno e, a 14,6 miliardi di dollari, è la nona criptovaluta per capitalizzazione di mercato suscitando un crescente interesse da parte degli investitori istituzionali e privati. Se ne parla spesso come il secondo classificato rispetto al Bitcoin, considerato come il leader indiscusso. L’attuale incertezza economica ha accentuato l’interesse degli investitori per le criptovalute data la possibilità di diversificazione da asset tradizionali come azioni e obbligazioni che offrono e le qualità intrinseche di copertura dall’inflazione. Quello delle criptovalute è però un mercato affollato, con più di 8.700 diverse monete digitali, il che rende difficile per gli investitori scegliere gli asset, conservarli e gestirli. Il nostro prodotto garantito fisicamente dai Bitcoin, BTCE, è stato ideato per consentire agli investitori di prendere esposizione al Bitcoin in modo più sicuro e trasparente e siamo ora in grado di offrire gli stessi vantaggi per il Litecoin con la quotazione di ETC Group Physical Litecoin ETC che si aggiunge a ETC Group Physical Ethereum ETC lanciato nel mese di marzo”.

Hector McNeil, co-fondatore e co-ceo di HANetf, ha aggiunto: “Questo è il terzo prodotto sulle criptovalute. ETC Group si mantiene così saldamente in posizione di leadership nell’offerta di prodotti d’investimento sui cripto asset. L’enorme successo del loro primo strumento, BTCE, che ha raggiunto oltre un miliardo di asset in gestione in appena sette mesi dal lancio, dimostra la domanda crescente verso prodotti che consentano agli investitori di evitare le preoccupazioni sulle sfide tecniche dell’acquisto e deposito delle criptovalute. Gli ETP sono quotati su Borse regolamentate e gli investitori possono acquistarli attraverso i broker, anch’essi regolamentati. Con ogni probabilità, questo è il modo più comodo per scambiare e investire nelle criptovalute”.

HANetf è un’azienda giovane e a rapida crescita fondata da due veterani dell’industria degli ETF: Hector McNeil e Nik Bienkowski. La società ha superato di recente la soglia dei 2 miliardi di dollari di asset in gestione, con una crescita di oltre l’85% rispetto all’inizio del 2021.

Sostenuto da diverse istituzioni finanziarie basate a Londra, ETC Group è costituito da professionisti dei servizi finanziari con esperienza sia nel mondo degli asset digitali sia dei mercati regolamentati. Si pone l’obiettivo di essere un ponte tra mercati delle criptovalute e mercati regolamentati per rendere l’investimento in queste valute più semplice, sicuro e trasparente. Tra i suoi soci, rientrano: XTX Ventures, il braccio di venture capital della società di market-making elettronico XTX Markets, e la società di servizi finanziari ITI Capital.

più nuovi più vecchi
trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] published in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and adapted the article from the original. In case of […]

trackback

[…] printed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]

trackback

[…] revealed in Crowdfunding buzz, a third-party contributor translated and tailored the article from the unique. In case of […]