La piattaforma di equity crowdfunding (e non solo) Republic raccoglie $36 milioni in un round di serie A

Republic, piattaforma USA di equity crowdfunding, digital asset e real estate crowdfunding, ha raccolto $36 milioni da una cordata di Venture Capital e punta a espansione extra USA

 

Republic equity crowdfunding USA chiude round 36 milioni

 

Republic, una delle maggiori piattaforma di equity crowdfunding USA, ha chiuso un round di finanziamento di serie A da 36 milioni di dollari. Il finanziamento è stato guidato da Galaxy Interactive con la partecipazione di Tribe Capital, Motley Fool Ventures e Broadhaven Ventures. Republic ha riferito anche che Prosus Ventures (ex Naspers Ventures) ha effettuato un investimento strategico in Republic attraverso l’acquisto di Republic Notes, un titolo digitale. Questo è stato il primo investimento in asset digitali di Prosus. I termini e la valutazione di Republic non sono stati rivelati.

Fondata nel 2016, Republic, che ha raccolto più di 70 milioni di dollari per finanziare le offerte di titoli sulla sua piattaforma, emette titoli ai sensi dei regolamenti USA Reg CF, Reg D e Reg A ed è stata lanciata in base al principio che le opportunità di investimento promettenti non dovrebbero essere limitate solo a piccole reti chiuse di investitori, come VC o investitori accreditati.

La piattaforma di crowdfunding propone offerte relative al finanziamento di iniziative early-stage, risorse digitali (criptovalute), progetti di gaming e progetti immobiliari e, ad oggi, sulla piattaforma più un milione di utenti ha investito oltre $300 milioni.

Il recente aumento del limite di finanziamento del Reg CF (l’autorizzazione della SEC per sollecitare il risparmio anche agli investitori non professionali), da $ 1,07 milioni a $ 5 milioni, dovrebbe essere un vantaggio per le piattaforme di crowdfunding. Gli esperti del settore, infatti, prevedono che il settore Reg CF raggiungerà il massimo di $ 1 miliardo nel flusso di transazioni nel 2021. Intanto, Republic è stato il primo portale a proporre un’offerta con obiettivo di $5 milioni, obiettivo raggiunto in un solo giorno.

Oltre al crowdfunding, la piattaforma gestisce anche Republic Deal Room per investitori istituzionali e accreditati per partecipare a raccolte private. Republic Note è invece un titolo digitale di partecipazione agli utili pensato per allineare gli incentivi della comunità con l’attività sulla piattaforma Republic.

Il CEO di Republic Kendrick Nguyen ha affermato che “siamo entrati in una nuova era di investimenti, in cui tutti gli stakeholder di un’azienda possono diventare azionisti. Il sostegno degli investitori istituzionali principali nel round di finanziamento di Republic è indicativo del vasto potenziale della nostra missione: consentire agli investitori di tutto il mondo di allineare la loro passione con il profitto“.

Banafsheh Fathieh, head of Americas Investments presso Prosus Ventures, ha affermato che Republic ha costruito una piattaforma per abbattere le barriere sistemiche che attualmente esistono nel processo di finanziamento: “la continua crescita di Republic consentirà di imprenditori di gruppi sottorappresentati per raccogliere fondi oltre i soliti gatekeeper e gli investitori saranno in grado di aiutare le aziende di cui sono appassionati quando ne hanno più bisogno“.

Richard Kim, partner di Galaxy Interactive, ha aggiunto che “siamo nelle prime fasi di un super ciclo decennale di potenziamento della vendita al dettaglio: Republic è in prima linea in questa tendenza e non esiste un team che comprenda meglio l’intricata rete dei consumatori tecnologia, finanza e regolamentazione necessarie per portare vera innovazione nel settore degli investimenti privati. Siamo entusiasti di collaborare con Ken e il team e attendiamo con impazienza le incredibili opportunità che offriranno negli anni a venire“.

Negli ultimi anni, Republic ha acquisito altre piattaforme, tra cui il verticale di finanziamento per piccole imprese di NextSeed, FIG (gaming) e Compound (immobiliare). La società ha anche stretto una partnership con una piattaforma di finanziamento del contenzioso.

Alla luce del round appena concluso, non è da escludere che Republic cercherà di espandere i suoi servizi di crowdfunding oltre gli Stati Uniti.

Commenti chiusi