La piattaforma di lending per le PMI BorsadelCredito.it chiude il 2020 in utile di quasi 500k

Il marketplace lending di BorsadelCredito.it vola nel 2020. La piattaforma ha erogato 75 milioni e conseguito un utile netto di quasi 500 milioni

 

Borsadelcredito utile record nel 2020

 

BorsadelCredito.it, prima piattaforma italiana di lending che eroga finanziamenti alle PMI, ha chiuso il bilancio consolidato per il 2020 con un utile netto di quasi mezzo milione di euro, ottenuto grazie ad un aumento esponenziale dei ricavi, che a fine 2020 ha superato i 4 milioni. Numeri che sono particolarmente significativi per il segmento Fintech dei prestiti alle imprese in cui raramente le piattaforme, e non solo italiane, raramente riescono ad ottenere un bilancio in utile.

I ricavi consolidati del Gruppo BorsadelCredito.it al 31 dicembre 2020 superano i 4 milioni di euro, in aumento del 460% rispetto ai circa 743mila euro del 2019. Una crescita esponenziale che ha consentito al gruppo di chiudere l’esercizio con un utile significativo a soli cinque anni dall’ingresso sul mercato: al lordo delle tasse l’utile è stato infatti di 613mila euro e l’utile netto di quasi 500mila euro. Inoltre, la posizione finanziaria netta è di circa 3 milioni di euro, dimostrando la solidità della società.

È cresciuto anche il taglio medio dei finanziamenti effettuati tramite la piattaforma, che nel 2020 è stato di 150mila euro, in aumento del 49% rispetto all’anno precedente. Le aziende sostenute dai prestiti della piattaforma solo nel 2020 muovono 1,9 miliardi e impiegano oltre 9.200 dipendenti.

Anche il 2021 è partito bene: a fine aprile l’erogato è superiore a 90 milioni di euro, dato che posiziona BorsadelCredito.it nella top ten globale dei marketplace dedicati al business (P2PMarketData). La crescita, secondo quanto dichiara la società, procederà nell’anno corrente attraverso il consolidamento delle attuali partnership e grazie a numerosi nuovi accordi con operatori in ambito istituzionale.

Per il 2021 puntiamo a triplicare la crescita dei volumi rispetto al 2020 – afferma Ivan Pellegrini, CEO e Co-founder di BorsadelCredito.it. – Infatti, se la pandemia ha rappresentato per noi una spinta propulsiva (abbiamo realizzato il record storico in termini di erogato, con un valore di 150 milioni di euro, ovvero il doppio di quanto realizzato dal 2015 al 2019), non dobbiamo dimenticare che questa spinta si è innestata su un percorso di crescita già avviato e molto solido, che ci ha permesso di stringere accordi con istituzioni del calibro di Azimut e Banca Valsabbina, di ampliare il nostro team da 15 a 35 persone, e di lanciare rapidamente prodotti pensati per aiutare le imprese nei mesi di maggiore emergenza e nella ripresa.”

La crisi da Covid-19 ha fatto emergere il vero valore aggiunto del Fintech, che sta nel suo suffisso, Tech – aggiunge Antonio Lafiosca, COO di BorsadelCredito.it. – È proprio grazie alla tecnologia che le società del business lending hanno potuto dare un contributo decisivo all’erogazione di credito, affiancandosi alle banche con la loro velocità e facilitando in modo snello l’accesso a nuova liquidità per le PMI. Con il 2020 è iniziata per BorsadelCredito.it e anche per l’intero settore la fase della maturità: ci aspettiamo che la collaborazione con le banche diventi sempre più frequente, la tecnologia renda più efficienti i processi e i business, ma anche che il mercato si faccia più selettivo, dove a competere saranno solo le Fintech in grado di portare un’offerta di valore.”

BorsadelCredito.it, nata nel 2013 per supportare le PMI nell’accesso al credito, è un marketplace lending che opera grazie ad una tecnologia proprietaria e che offre alle PMI italiane finanziamenti in 24h e denaro in pochi giorni. Con oltre 150 milioni di credito erogati, nel 2020 ha supportato 504 aziende per 75 milioni, diventando leader in Italia. Dal 2020 offre il proprio “software as a service” a banche e ad realtà finanziarie.

Ricordiamo che Azimut nell’aprile 2020 aveva anche annunciato che avrebbe investito fino a 100 milioni di euro in prestiti alle pmi, utilizzando proprio la tecnologia della piattaforma BorsadelCredito.it (si veda articolo di BeBeez). La partnership si è poi tradotta nella costituzione della newco Azimut Capital Direct srl, che fornisce ad Azimut tutto il supporto tecnologico necessario per erogare finanziamenti a pmi tramite una propria piattaforma.

 

Commenti chiusi