La storica LifeGate, prima media company “green” italiana, lancia un round di equity crowdfunding

LifeGate, fondata nel 2000 e conosciuta al grande pubblico per LifeGate Radio, ha lanciato una campagna di equity crowdfunding su Mamacrowd per diventare una vera public company

 

LifeGate lancia campagna equity crowdfunding su Mamacrowd

 

Da 20 anni LifeGate opera per promuovere il cambiamento e risvegliare una nuova coscienza sociale e ambientale, ispirando modelli di consumo consapevoli e sostenibili“. E’ questo l’incipit della campagna di equity crowdfunding della storica media company fondata dalla famiglia Roveda che, in occasione dei suoi 20 anni, si pone l’obiettivo di trasformarsi a tutti gli effetti in una “public company“.

La campagna, lanciata su Mamacrowd, ha un obiettivo di raccolta di 200 mila euro fino a un massimo di 1 milione a fronte di una valutazione pre-money di 15,5 milioni.

In questi anni la nostra struttura organizzativa e le nostre attività/servizi si sono costantemente evoluti, affiancando ai prodotti editoriali e media, la consulenza e i servizi alle imprese, l’ideazione e lo sviluppo di progetti concreti di sostenibilità, la fornitura di energia 100% proveniente da fonti rinnovabili “Made in Italy”.

LifeGate, fondata dai Roveda dopo la “exit” di Fattorie Scaldasole, è oggi un gruppo integrato in grado di offrire soluzioni in materia di sostenibilità ai bisogni di persone ed aziende ed opera su in quattro aree di business: Content & Media, Consulenza Strategica, Progetti ambientali, Energy.

Il gruppo fattura 15 milioni di euro con Ebitda superiore al 12% grazie a 5.000 clienti e a una community di oltre 5 milioni di persone. Il piano di sviluppo industriale si basa da un lato su una crescita sostenibile dei business storici e dall’altro sull’innovazione tecnologica e di prodotto. In particolare è svilupppare, in affiancamento agli attuali business consolidati, un acceleratore di startup, la piattaforma ed i servizi di formazione alle aziende, il network ed i servizi di consulenza.

La campagna non ha solo finalità finanziarie, ma anche ecologiche. Attraverso il progetto Foreste in Piedi, in collaborazione con la onlus italiana ICEI e quella brasiliana AVIVE, dal 2012 LifeGate tutela e preserva 560 ettari di foresta in Amazzonia, un’area verde che il Brasile ha dato in concessione d’uso alle 27 famiglie della comunità di San Pedro, coinvolte nel progetto che mira a prevenire e contrastare la deforestazione, gli incendi dolosi, attività di caccia illegali e altri reati ambientali.

In linea con i valori, per ogni euro investito attraverso la piattaforma Mamacrowd, ogni nuovo socio parteciperà al progetto Foreste in Piedi, contribuendo alla tutela di 1 mq di foresta amazzonica brasiliana
(es. investendo 200 euro, verranno tutelati 200 Mq di foresta).

Commenti chiusi