Le persone fisiche non pagheranno tasse sul capital gain generato da investimenti in startup e PMI innovative

Nel DL Sostegni, l’articolo 14 prevede che le plusvalenze derivanti dalle cessione di quote di startup e PMI innovative e possedute per almeno tre anni non sono soggette a tassazione

 

Niente tasse su capital gain realizzati su investimenti in startup e PMI innovative

 

Buone notizie per chi investe in startup e PMI innovative. Nel nuovo DL Sostegni, l’articolo 14 prevede che le plusvalenze derivanti dalla cessione di quote di startup e PMI innovative, se realizzate da persone fisiche e acquisite mediante sottoscrizione di capitale sociale e possedute per almeno tre anni, non saranno soggette all’imposta sui redditi. La norma è comunque soggetta all’autorizzazione della UE.

Come riporta Bebeez.it, la misura, che vale circa 30 milioni di euro all’anno per investimenti condotti tra il 2021 e il 2025, ricalca una delle norme previste dalla Proposta di legge Mor che era stata presentata dall’On. Mattia Mor (Italia Viva) come primo firmatario parecchio tempo fa, nell’ottobre 2018 e assegnata alla Commissione Attività Produttive della Camera in sede referente il 1° aprile 2019.

Dopodiché l’esame della Commissione è iniziato il 20 febbraio 2020, ma poi, dopo un successivo appuntamento il 26 febbraio, l’iter si era interrotto ed è ripreso appunto solo lo scorso 30 marzo il suo esame ed stato abbinato a quello della Proposta di legge Centemero, perché i due progetti hanno molti punti di contatto.

Il Pdl Centemero è stato presentato dall’On. Giulio Centemero (Lega) come primo firmatario il 23 ottobre 2020 e assegnato alla Commissione Attività Produttive della Camera in sede referente il 6 novembre 2020. Dopodiché l’esame in Commissione è iniziato lo scorso 30 marzo (si veda articolo di BeBeez).

 

 

Commenti chiusi