L’equity crowdfunding evolve in ICO: una piattaforma consentirà l’emissione di security token

Una società lituana è in procinto di lanciare una ICO per finanziare lo sviluppo della prima piattaforma europea dedicata all’emissione di security token

Desico lancerà piattaforma per ICO di security token

Desico, con sedi a Parigi e a Vilnius, vuole unirsi al crescente gruppo di piattaforme che puntano ad emettere e scambiare security token. DESICO emette anche un proprio token, “Token DESI”, come parte integrante della sua piattaforma. La società è una costola di FinBee, piattaforma di P2P lending attiva dal 2015.

Mentre il mercato delle ICO è in una fase interlocutoria, ci si aspetta che i security token (“gettoni” virtuali che sottendono titoli di debito o di capitale) possano ottenere una maggiore trazione grazie alla crescente attenzione delle istituzioni agli aspetti normativi, attenzione che potrà ridurre le frodi e i modelli di business dubbi, testimoniati dalle tante, troppe ICO.

Desico sottolinea il problema urgente del mercato delle ICO sostenendo che attualmente sia guidato da “speculazioni rampanti ed è più un viaggio al casinò che un investimento“.

Con l’emissione di titoli, d’altro canto, le piattaforme basate su blockchain tentano semplicemente di fornire un veicolo per emettere debito o equity. DESICO sta attualmente costruendo una piattaforma per l’emissione e il commercio di titoli tokenizzati in piena conformità con la legge dell’Unione Europea. La società afferma che ciò fornirà una soluzione sicura e conforme alle norme per gli investimenti ICO.

DESICO gestirà dunque una piattaforma basata in uno stato membro dell’Unione Europea (la Lituania), che darà alle aziende la possibilità di emettere ICO e, agli investitori, di acquisirli e scambiarli. Inoltre, opererà un exchange pienamente regolamentato che darà la possibilità di liquidare i titoli rappresentati dai security token acquistati, già a partire dal completamento della raccolta, convertendoli in valute sia cripto che fiat.

In pratica, si tratterà di una piattaforma di equity crowdfunding con un secondo mercato già integrato.

Le società che desiderano emettere security token tramite la piattaforma DESICO dovranno versare un certo numero di DESI token come fee per la piattaforma. Gli investitori potranno acquisire i security token di nuova emissione pagando in DESI token. I titolari di DESI token avranno inoltre diritti esclusivi sulla piattaforma, tra cui l’accesso anticipato alle campagne e sconti speciali quando all’acquisto di secuerity token di nuva emissione, oltre all’esenzione dalle commissioni di negoziazione sull’exchenge DESICO.

Quindi, DESICO può costruire una piattaforma competitiva? Troppo presto per dirlo e non è chiaro se DESICO avrà i finanziamenti per realizzare la propria visione. Peraltro, in Europa, olte al caso di Palladium che abbiamo recentemente segnalato, si sta muovendo anche la Borsa di Stoccarda, che ha annunciato il lancio dell’infrastruttura necessaria a negoziare asset digitali inclusi anche trading di criptovalute e ICO.

Lascia un commento

avatar