Al via Crowdlender, il portale di lending crowdfunding di Opstart

È possibile investire a partire da piccole cifre (500 euro) e diversificare il proprio capitale su più campagne. Il lancio della prima è previsto per questo mese

 

Opstart Crowdlender

 

Il portale italiano di crowdfunding Opstart ha lanciato il portale di lending crowdfunding Crowdlender, grazie al quale gli utenti della piattaforma, oltre all’equity e ai minibond, potranno prestare denaro o finanziare pmi e aziende, guadagnando interessi. E’ possibile accedere a Crowdlender e finanziare l’impresa che si preferisce in tre passaggi: è sufficiente registrarsi o accedere con le proprie credenziali Opstart e completare la profilazione, aprire il proprio portafoglio virtuale (e-wallet) su cui depositare il capitale e infine scegliere l’impresa da finanziare.

Su Crowdlender, l’investitore può valutare le aziende grazie ai documenti presentati e le analisi svolte con i migliori strumenti fintech, tra i quali quelli fornite dal partner Easyfintech che si occuperà della valutazione del merito creditizio e della valutazione di sostenibilità del rimborso del debito da parte delle società richiedenti il prestito. È possibile investire a partire da piccole cifre (500 euro) e diversificare il proprio capitale su più campagne. A ogni scadenza, l’investitore riceve il rimborso del proprio capitale, maggiorato degli interessi maturati. Il lancio della prima campagna è previsto per questo mese.

Giovanpaolo Arioldi, ceo e cofondatore di Opstart, ha commentato: “Con Crowdlender, la nostra mission è quella di trovare soluzioni di finanziamento alternative al tradizionale canale bancario per le imprese e strumenti di investimento innovativi per gli investitori, basati sul modello del crowdfunding. Crowdlender è un portale di lending crowdfunding autorizzato da Banca di Francia e un agente di pagamento di Lemonway. Grazie a Crowdlender, gli investitori privati possono finanziare in maniera diretta e disintermediata le aziende da loro scelte tra quelle selezionate con attenzione insieme al nostro partner Easyfintech, che opera una approfondita valutazione del merito creditizio”.

Chi è Opstart

Fondata a Bergamo nel 2015 da Giovanpaolo Arioldi e Alessandro Arioldi (cto), Opstart nel novembre 2019 ha incassato un round di finanziamento sottoscritto da Aleph Finance Group Plc, holding d’investimento proprietaria di Pairstech Capital Management. Aleph, tramite Pairstech, prevede importanti sinergie per l’apertura a nuovi mercati del capitale in Europa e UK tramite lo sviluppo di Crowdbase. La nuova piattaforma offrirà strumenti di private debt, criptoasset e STO (Security Token Offering) grazie all’implementazione della tecnologia blockchain.

Opstart ha lanciato a fine marzo 2020 anche il suo mercato secondario ed è entrata nel settore del real estate crowdfunding, con la nuova divisione battezzata Crowdre, così come annunciato a febbraio. Crowdre nasce da una partnership tra Opstart e Leaders, storico studio di consulenza finanziaria di Bergamo. La piattaforma consente di investire in opportunità immobiliari italiane nonché, agli sviluppatori, di proporre il proprio progetto immobiliare e di raccogliere capitali per realizzarlo. Sul fronte del mercato secondario, Opstart ha lanciato Crowdarena, la prima bacheca digitale per le compravendite di quote di startup, pmi e pmi innovative, approvata da Consob, in linea con quanto stabilito dal Regolamento sull’equity crowdfunding così come modificato nell’ottobre 2019.

Lo scorso agosto Opstart, insieme alla piattaforma di finanziamento alle startup basata su tecnologia blockchain SEED Venture, ha dato il via alla tokenizzazione delle campagne di crowdfunding. Ricordiamo infine che il portale di equity crowdfunding Opstart è stato il primo a ideare, lanciare e registrare come marchio il crowdlisting®, ossia il crowdfunding seguito da una quotazione in Borsa. Il 20 novembre scorso Cesynt Advanced Solutions, azienda italiana attiva nel mercato della formazione a distanza, si è quotata su Euronext Access+, dopo aver raccolto oltre un milione di euro nel dicembre 2019 tramite una campagna di equity crowdfunding sul portale Opstart. A inizio febbraio 2021 Opstart è stata scelta come special crowdfunding partner da 4Aim sicaf, Oicr costituito da Ambromobiliare per favorire l’incontro tra investitori istituzionali e pmi alla ricerca di capitali per la crescita, quotate o quotande su Aim Italia. Gabriele Villa, amministratore delegato della quotata MIT sim spa ed ex membro del consiglio di amministrazione di CrowdFundMe, è appena entrato nel Cda di Opstart.

 

Commenti chiusi