Doorway e OurCrowd si alleano per favorire gli investimenti nelle startup hi-tech israeliane e internazionali

L’accordo esclusivo fornirà alla comunità di investitori di Doorway un accesso unico ad investimenti ad alto potenziale, selezionati dallo storico portale OurCrowd

 

Doorway partnership con OurCrowd

 

Doorway, piattaforma di club deal italiana autorizzata da Consob per l’equity investing online, ha stretto una partnership strategica con OurCrowd, la piattaforma online di venture investing leader a livello mondiale, focalizzata su startup e scaleup tecnologiche altamente innovative. L’accordo esclusivo fornirà alla comunità di investitori di Doorway un accesso unico ad investimenti ad alto potenziale, selezionate da OurCrowd sul mercato israeliano e internazionale.

La partnership porterà anche benefici considerevoli al segmento di mercato B2B2C, fondamentale per Doorway. Private banker, consulenti finanziari, family office e, in generale, wealth manager, saranno in grado di offrire ai propri clienti un portafoglio in costante evoluzione di operazioni di alto profilo, in fase avanzata o in round di follow-up, con prospettive di exit più rapide e spesso già investite da fondi di venture capital internazionali. Il modello di investimento per le operazioni in partnership seguirà lo schema consueto adottato da Doorway. Per ogni operazione sarà istituita una società veicolo italiana (spv) per consolidare gli investimenti e negoziarne i termini contrattuali. Il veicolo si qualifica come investitore professionale, garantendo così l’accesso ai deal di OurCrowd che, altrimenti, non sarebbero accessibili agli investitori non professionali.

Jonathan Medved, ceo e fondatore di OurCrowd, ha commentato così l’accordo con Doorway: “La leadership di Doorway in Italia, unita alla possibilità di OurCrowd di accedere a un dealflow globale esclusivo, fornirà opportunità senza precedenti agli investitori italiani. Gli investimenti in venture capital nelle startup israeliane sono al top. Si tratta del più ampio ecosistema, per numero di imprese, al di fuori della Silicon Valley e il maggiore a livello globale pro-capite, tanto che gli investimenti in società israeliane continuano a raddoppiare ogni anno e supereranno, nel 2021, i 20 miliardi di dollari. Come investitore di venture capital più attivo in Israele, vediamo un flusso continuo di capitali in molti settori strategici, come la cybersecurity, l’AI, il foodtech, la mobilità, il software aziendale”. 

Antonella Grassigli, cofondatrice e ceo di Doorway, ha aggiunto: “La partnership con OurCrowd, la piattaforma di investimento di venture capital leader a livello mondiale, fornirà alla comunità dei nostri investitori un accesso privilegiato a deal internazionali hi-tech, co-investiti dai principali fondi di venture capital del mondo. Crediamo che la creazione di un portafoglio altamente diversificato, grazie alle competenze combinate di screening e validazione di Doorway e OurCrowd, possa portare un reale vantaggio in termini di creazione di valore economico per i nostri investitori”.

Chi è OurCrowd

OurCrowd, piattaforma globale di venture investing online, è stata recentemente nominata da Pitchbook l’investitore di venture capital più attivo in Israele. Dalla sua nascita nel 2013, ha raccolto oltre 1,8 miliardi di dollari, investiti in un portafoglio composto da oltre 280 società e 30 fondi. Il portafoglio ha beneficiato di 50 exit in 8 anni attraverso m&a o quotazioni, comprese acquisizioni da parte delle principali multinazionali come Microsoft, Oracle, Intel, Samsung, Canon, Uber, Snap e altre. OurCrowd conta 11 uffici, che coprono altrettante città in 5 continenti. Ha raccolto capitali in 65 paesi da una comunità di oltre 160.000 iscritti. Le società in cui ha investito si trovano in Israele, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, India, Hong Kong, Singapore e Australia.

Chi è Doorway

Doorway, con sede a Bologna, è un club deal su piattaforma di equity crowdfunding autorizzata d Consob, dedicato a investitori sia retail sia professionali. La sua peculiarità risiede nel fatto che l’investimento viene effettuato sempre tramite una società veicolo che investe nella società target o in unica soluzione o al raggiungimento di milestone definiti. Inoltre il modello di commissioni intende premiare le società “al femminile” e quelle che hanno un forte connotato di impatto sociale. Infatti, mentre la commissione ordinaria sarà del 8% sulla raccolta, per le iniziative impact e/o che siano costituite da una prevalenza femminile nella compagine sociale o nel management, la commissione è ridotta al 6%. Nel novembre 2018 Doorway ha ottenuto da Consob l’autorizzazione a operare e dal dicembre 2020 è una società benefit. Dal 2019 la piattaforma ha raccolto quasi 14 milioni di euro in 20 campagne, per lo più in overfunding, con un tasso di successo del 100%. 

Questo mese la fintech svizzera Sonect ha chiuso con una raccolta di oltre 1,3 milioni di euro la campagna di equity crowdfunding condotta sul portale italiano Doorway, che con questo risultato, ha confermato il tasso di successo del 100% nella chiusura delle campagne, nella grande maggioranza in overfunding, e superato i 12 milioni di euro di capitali raccolti. Con il crowd di Doorway, designata dal Politecnico di Torino come prima “angels platform” online in Italia, hanno cointestato Club degli Investitori, Italian Angels for GrowthAngels for Women (A4W, che Grassigli ha cofondato), Boost Heroes, Gellify e altri importanti investitori industriali, con round oltre il milione di euro. Sempre a novembre, Doorway ha comunicato di aver aderito ai Principles for Responsible Investment (PRI), stabiliti dall’Onu (Organizzazione delle Nazioni Unite), e di essere entrata a far parte dei soci del Forum per la Finanza Sostenibile (FFS), associazione senza scopo di lucro che dal 2001 riunisce operatori finanziari e altre organizzazioni interessate all’impatto ambientale e sociale degli investimenti.

Commenti chiusi