L’equity crowdfunding per HNWI ClubDealOnline acquista l’acceleratore londinese iStarter

ClubDealOnline, con una “fusione inversa”, ha comprato iStarter, acceleratore italiano basato a Londra specializzato nello scale-up internazionale di Startup del nostro Paese

 

Clubdealonline lancia il servizio round as a service

 

Il crowdfunding per HNWI ClubDealOnline ha comprato iStarter, acceleratore italiano basato a Londra specializzato nello scale-up internazionale delle migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese, che ha contribuito al successo di iniziative italiane come Kellify, D-Orbit, Borsa del Credito, Credimi, Genenta Science, Satispay. ClubDeal srl e iStarter spa sono state assistite nell’operazione rispettivamente dallo studio legale Withers e dallo studio fiscale Holzmiller & Partners.

A seguito dell’operazione – tecnicamente una “fusione inversa” – i circa 80 equity partner di iStarter diventano azionisti diretti di ClubDealOnline.  iStarter manterrà il proprio brand e continuerà a svolgere il ruolo di ponte tra le promettenti aziende del made in Italy e gli investitori di Regno Unito, Stati Uniti e Cina. Aumentano quindi le già esistenti sinergie tra il team di origination di ClubDealOnline e gli imprenditori, i manager e gli investitori italiani che hanno sostenuto iStarter, professionisti che operano in realtà di rilevanza internazionale attive in tutti i settori economici.

Le due realtà avevano stretti rapporti già da tempo: fin dal suo lancio, ClubDealOnline si è appoggiata a iStarter per l’analisi e la selezione delle startup e scale-up da proporre alla sua community di investitori.  L’acquisizione di iStarter dà una dimensione internazionale a ClubDealOnline.

Il network di investitori esteri costruito in 8 anni da iStarter aiuterà le scale-up ritenute adatte dalla community di investitori della piattaforma di private crowdfunding a crescere più velocemente fuori dall’Italia. Inoltre, ClubDealOnline accrescerà i servizi messi a disposizione degli investitori. Gli ex equity partner di iStarter, infatti, nel nuovo ruolo di leadpartner, saranno il punto di contatto costante tra la community di investitori e le società successivamente alla chiusura del club deal. Grazie al loro apporto, gli investitori potranno ricevere aggiornamenti periodici approfonditi sull’andamento delle società nelle quali hanno investito, nonché risposte tempestive alle loro specifiche domande.

L’acquisizione di iStarter si inserisce nel processo di consolidamento di ClubDealOnline che, dopo il recente aumento di capitale e il lancio della prima fiduciaria 100% digitale, aggiunge un ulteriore tassello al suo progetto di divenire uno dei principali punti di riferimento per HNWI e private banker interessati a investire in private market puntando su un selezionato novero di scale-up italiane. Per essere adeguatamente attrezzata ai prossimi passi di crescita, ClubDealOnline ha inoltre deciso di passare da srl a spa.

Antonio Chiarello, fondatore di ClubDealOnline, ha dichiarato: “Il 2020 è stato per noi un anno importantissimo, in cui abbiamo portato avanti un percorso di rafforzamento culminato con un aumento di capitale e il lancio della fiduciaria digitale. Vogliamo iniziare il 2021 comunicando questo ulteriore passo avanti nel percorso di evoluzione della nostra piattaforma di private crowdFunding, con l’obiettivo di fornire sempre le migliori soluzioni per investitori e professionisti nell’ambito dei private market. Grazie al contributo di iStarter il nostro team di origination diventa sempre più centrale e strutturato per selezionare i migliori progetti italiani, e convogliare su di loro l’interesse di investitori italiani e internazionali attraverso un brand riconosciuto a livello globale. Stiamo così gettando le basi per l’internazionalizzazione del nostro business”.

Fabizio Ferri, Head of APAC Region di Fincantieri ed Equity Partner di iStarter basato a Shanghai, ha commentato: “Come equity partner di iStarter sono orgoglioso di far parte di una realtà come ClubDealOnline, con un modello di business all’avanguardia in cui iStarter ha creduto sin dall’inizio e con cui sin da subito si è costruita una solida collaborazione. Le startup e scale-up italiane stanno destando particolare interesse tra gli investitori internazionali, in particolare asiatici, attratti sempre più dal fascino e dal genio creativo del made in Italy. In quest’ottica iStarter ha organizzato due eventi in Cina, nel 2017 a Beijing e nel 2019 a Shanghai, dove sono state presentate alcune delle migliori scale-up italiane alle comunità d’affari locali creando un importante network di potenziali investitori cinesi. D’altra parte iStarter ha sempre puntato a valorizzare le eccellenze italiane nel campo della tecnologia e dell’innovazione e a mettere in luce l’enorme potenziale che esse offrono, affinché possano affermarsi come player globali di domani. Adesso con ClubDealOnline questo nostro posizionamento non potrà che rafforzarsi.”

Chi è ClubDealOnline

La società è presieduta da Roberto Ferrari, ex direttore generale di CheBanca! (gruppo Mediobanca) ed ex chief digital and innovation officer di Mediobanca. La piattaforma, autorizzata da Consob per operare nell’equity crowdfunding, ha l’obiettivo di selezionare le migliori scaleup e pmi presenti sul mercato per offrire al pubblico di investitori i business più interessanti. La selezione è affidata ad iStarter (acceleratore italiano basato a Londra) e a partner specializzati sulle pmi. Il modello prevede l’intestazione delle quote da parte di una fiduciaria e permette agli investitori di poter aggregare gli investimenti in un unico soggetto, ottimizzando la gestione fiscale e rendendo le quote maggiormente liquidabili.

Nell’ottobre 2020 ClubDealOnline ha lanciato il nuovo servizio di Round as a Service – RaaS. Si è già avvalsa del RaaS RS Production, proprietaria con Portobello spa della casa editrice Web Magazine Makers (che ha in licenza il marchio Rolling Stone per l’Italia). Portobello e RS Production nel giugno scorso hanno anche lanciato Immediate, il primo acceleratore d’impresa verticale nel mondo del media e dell’entertainment in Europa. Sempre nell’ottobre 2020, è entrata nel capitale di ClubDealOnline Blue Financial Communication (BFC Media), digital e media company quotata al segmento Aim Italia della Borsa di Milano ed editore tra gli altri della versione italiana della testata Forbes. La sua partecipazione in ClubDealOnline questo mese è confluita nell’abilitatore di startup BFC Ventures Studio, insieme a quelle di Notarify. Nel dicembre 2020 ClubDealOnline e Almaviva hanno lanciato la fiduciaria digitale ClubDeal Fiduciaria Digitale.

più nuovi più vecchi
trackback

[…] per conto di ClubDealOnline è effettuata da iStarter (acceleratore italiano basato a Londra, rilevato da ClubDealOnline nel gennaio scorso) e da partner specializzati sulle pmi. Il modello prevede l’intestazione delle quote da parte di […]