Accordo tra ClubDealOnline e Growthub per favorire l’investimento dei privati in startup e pmi

Tramite il servizio round as a service, lanciato nell’ottobre 2020, ClubDealOnline mette la propria piattaforma a disposizione di Growthub, ospitandone i round di raccolta di capitali

 

Clubdealonline lancia il servizio round as a service

 

Il portale italiano di crowdfunding per HNWI ClubDealOnline ha stretto un accordo con Growthub, realtà legata allo studio di commercialisti CMFC, che unisce professionisti, investitori, business angel e appassionati di startup. L’accordo è finalizzato a favorire l’investimento dei privati in startup e pmi.

Tramite il servizio round as a service, lanciato nell’ottobre 2020, ClubDealOnline mette la propria piattaforma a disposizione di Growthub, ospitandone i round di raccolta di capitali. Growthub, grazie al supporto della piattaforma tecnologica di ClubDealOnline, può perfezionare la raccolta di capitale nel pieno rispetto delle regole in materia di sollecitazione del risparmio e con la massima protezione dei diritti degli investitori, utilizzando un ambiente autorizzato e vigilato Consob e avvalendosi di processi digitali che valorizzano il tempo di tutti i soggetti coinvolti, le necessità di completezza informativa e la qualità tecnica delle transazioni. L’accordo con ClubDealOnline consente ora alla community nata intorno a Growthub di portare a conclusione round di investimenti in modo professionale e strutturato, semplificando anche i processi, grazie alla possibilità di effettuare tutti i passaggi da remoto.

Luca Piovano, fondatore di Growthub ha spiegato: “Le attività di assistenza che, come CMFC, offrivamo alle startup e alle pmi hanno iniziato a diventare sempre più importanti, anche grazie al passaparola. Dall’esperienza maturata è nata l’idea di Growthub, un servizio verticale dedicato esclusivamente a questi clienti. Grazie all’accordo con ClubDealOnline possiamo strutturare le attività di fundraising in maniera professionale per tutte le future operazioni. Inoltre, potremmo ampliare il nostro bacino di investitori, riuscendo così a portare avanti anche dei round di maggiori dimensioni, che con i soli tavoli family and friend non è possibile soddisfare. Infine, operare all’interno di una piattaforma regolamentata dalla Consob offre un altissimo livello di sicurezza per gli investitori”.

Cristiano Busnardo, socio e amministratore delegato di ClubDealOnline, ha aggiuto: “Il servizio round as a service è nato proprio per supportare realtà come Growthub, che hanno le competenze e le professionalità per individuare le aziende su cui puntare, ma hanno anche necessità di far entrare nel capitale nuovi investitori da loro selezionati senza che le operation e il rispetto della normativa impattino negativamente sull’efficacia e l’efficienza del processo di fundraising”.

Chi è ClubDealOnline

La società è presieduta da Roberto Ferrari, ex direttore generale di CheBanca! (gruppo Mediobanca) ed ex chief digital and innovation officer di Mediobanca. La piattaforma, autorizzata da Consob per operare nell’equity crowdfunding, ha l’obiettivo di selezionare le migliori scaleup e pmi presenti sul mercato per offrire al pubblico di investitori i business più interessanti. La selezione è affidata ad iStarter (acceleratore italiano basato a Londra) e a partner specializzati sulle pmi. Il modello prevede l’intestazione delle quote da parte di una fiduciaria e permette agli investitori di poter aggregare gli investimenti in un unico soggetto, ottimizzando la gestione fiscale e rendendo le quote maggiormente liquidabili.

Nell’ottobre 2020 ClubDealOnline ha lanciato il nuovo servizio di Round as a Service – RaaS. Si è già avvalsa del RaaS RS Production, proprietaria con Portobello spa della casa editrice Web Magazine Makers (che ha in licenza il marchio Rolling Stone per l’Italia). Portobello e RS Production nel giugno scorso hanno anche lanciato Immediate, il primo acceleratore d’impresa verticale nel mondo del media e dell’entertainment in Europa. Sempre nell’ottobre 2020, è entrata nel capitale di ClubDealOnline Blue Financial Communication (BFC Media), digital e media company quotata al segmento Aim Italia della Borsa di Milano ed editore tra gli altri della versione italiana della testata Forbes. La sua partecipazione in ClubDealOnline questo mese è confluita nell’abilitatore di startup BFC Ventures Studio, insieme a quelle di Notarify. Nel dicembre 2020 ClubDealOnline e Almaviva hanno lanciato la fiduciaria digitale ClubDeal Fiduciaria Digitale.

Lo scorso gennaio ClubDealOnline ha comprato iStarter, acceleratore italiano basato a Londra, specializzato nello scaleup internazionale delle migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese. L’operazione si  è configurata come una fusione inversa. I circa 80 equity partner di iStarter sono diventati infatti azionisti diretti di ClubDealOnline. Nel marzo 2021 ClubDealOnline e Pambianco, storica società di consulenza leader nell’assistenza delle aziende dei settori del made in Italy, hanno siglato una partnership per finanziare scaleup e pmi del made in Italy, ossia dei settori moda, design, bellezza, cibo e bevande, turismo. Dalla partnership è nata una collaborazione strategica in cui, attraverso il proprio network e i propri canali di comunicazione, Pambianco metterà a disposizione le sue competenze per la ricerca e la valutazione preliminare di progetti che rispondano ai target di ClubDealOnline. Inoltre, in qualità di lead partner delle scaleup selezionate, Pambianco offrirà i propri servizi di consulenza alle società e agirà come punto di riferimento costante tra la community di investitori e le società successivamente alla chiusura dei club deal. Lo scorso aprile ClubDealOnline ha lanciato per i clienti della sua fiduciaria digitale il Pir alternativo fai-da-te.

 

Commenti chiusi