ClubDealOnline vara un aumento di capitale da 1,5 mln euro e nomina tre nuovi consiglieri

L’aumento di capitale di 1,5 milioni è volto a consolidare il posizionamento di ClubDealOnline sul mercato e preparando il terreno per una crescita su scala più ampia

 

Clubdealonline lancia il servizio round as a service

 

ClubDeal spa, società fintech italiana cui fanno capo il portale di crowdfunding per HNWI ClubDealOnline e la fiduciaria online ClubDealFiduciaria ha deciso: un aumento di capitale da 1,5 milioni di euro; la nomina di tre nuovi membri del consiglio di amministrazione e la conclusione del piano di acquisto di azioni proprie. L’aumento di capitale sarà volto a traghettare ClubDeal spa verso un’ulteriore fase di sviluppo, consolidandone il posizionamento sul mercato e preparando il terreno per una crescita su scala più ampia. I tre nuovi consiglieri entrati in società sono: Gianfranco Scalabrini, managing partner di 3HPartners e professore universitario; Mirco Coccoli, ceo di MPD Partners; Alessandro Scala, managing partner di Advbeca Ltd. Il loro ingresso ha l’obiettivo di rafforzare la struttura di ClubDeal spa in una fase di forte espansione e di supportarne i progetti futuri, mettendo a fattor comune le differenti competenze tecniche, scientifiche e finanziarie maturate nel corso delle rispettive carriere.

Gianfranco Scalabrini nel 2000 è entrato in McKinsey & Co. dove ha ricoperto il ruolo di associate partner nel settore industriale, principalmente in gas ed energia, petrolio e Basic Material. Nel 2010 è passato ad Azimut|Benetti, leader mondiale nella produzione di yacht di lusso, come central director e ceo di tutte le consociate estere. Dopo un anno e mezzo, è rientrato nel mondo della consulenza con 3HPartners, riprendendo inoltre l’attività accademica tra Londra, Milano e Roma (attualmente ha cinque cattedre). È stato anche presidente dell’Istituto Nazionale di Oncologia e Genetica molecolare e siede in alcuni importanti consigli di amministrazione.

Mirco Coccoli nel 2015 ha fondato MPD Partners, società di gestione nel private equity per le pmi europee. Dal 2016 è equity partner di iStarter. Nel 2003 è diventato coordinatore dell’hardware commissioning dell’LHC Accelerator al CERN di Ginevra. Nel 2007 è hedge fund manager, gestendo 200 milioni di franchi svizzeri per la Reyl & Cie Bank.

Alessandro Scala, managing partner della boutique di consulenza Advbeca Ltd a Londra, vanta oltre 20 anni di esperienza distintiva in audit, advisory, investment banking e private equity, di cui 10 trascorsi nelle divisioni di investment banking degli uffici di Merrill Lynch Europe e RBS a Londra. Dal 2015 ha esperienza nella strutturazione di single family offices per HNWI e nel 2021 ha fondato The Wave, un fondo di private equity focalizzato su strategie di crescita di pmi del made in Italy.

Antonio Chiarello, fondatore e azionista di maggioranza di ClubDealOnline, ha spiegato: “Il completamento del buyback delle nostre azioni è stato l’ultimo importante atto di un’operazione straordinaria che ha portato a fine 2020 all’acquisizione di iStarter spa e al potenziamento della nostra struttura. Negli ultimi mesi il management si è impegnato in maniera importante per dotare la società di una infrastruttura tecnologica all’avanguardia e per posizionare la piattaforma digitale ClubDeal Digital Platform come un one stop shop per gli investimenti alternativi. Coerentemente con i nostri progetti di sviluppo, abbiamo deliberato un aumento di capitale che poterà ulteriori soci smart money, in grado di supportare il piano strategico di crescita su scala più ampia. Nel frattempo, stiamo rafforzando il nostro board con figure di alto profilo come Gianfranco Scalabrini, Mirco Coccoli e Alessandro Scala. Il loro contributo sarà preziosissimo per continuare a proporre alla nostra community le opportunità di investimento più interessanti, supportando allo stesso tempo i futuri progetti strategici della società. Infine, stiamo valutando una nuova operazione straordinaria per rafforzare il nostro posizionamento e l’offerta per High Net Worth Individual da un lato e scaleup e pmi dall’altro”.

Chi è ClubDealOnline

La società è presieduta da Roberto Ferrari, ex direttore generale di CheBanca! (gruppo Mediobanca) ed ex chief digital and innovation officer di Mediobanca. La piattaforma, autorizzata da Consob per operare nell’equity crowdfunding, ha l’obiettivo di selezionare le migliori scaleup e pmi presenti sul mercato per offrire al pubblico di investitori i business più interessanti. La selezione è affidata ad iStarter (acceleratore italiano basato a Londra) e a partner specializzati sulle pmi. Il modello prevede l’intestazione delle quote da parte di una fiduciaria e permette agli investitori di poter aggregare gli investimenti in un unico soggetto, ottimizzando la gestione fiscale e rendendo le quote maggiormente liquidabili.

Nell’ottobre 2020 ClubDealOnline ha lanciato il nuovo servizio di Round as a Service – RaaS. Si è già avvalsa del RaaS RS Production, proprietaria con Portobello spa della casa editrice Web Magazine Makers (che ha in licenza il marchio Rolling Stone per l’Italia). Portobello e RS Production nel giugno scorso hanno anche lanciato Immediate, il primo acceleratore d’impresa verticale nel mondo del media e dell’entertainment in Europa. Sempre nell’ottobre 2020, è entrata nel capitale di ClubDealOnline Blue Financial Communication (BFC Media), digital e media company quotata al segmento Aim Italia della Borsa di Milano ed editore tra gli altri della versione italiana della testata Forbes. La sua partecipazione in ClubDealOnline questo mese è confluita nell’abilitatore di startup BFC Ventures Studio, insieme a quelle di Notarify. Nel dicembre 2020 ClubDealOnline e Almaviva hanno lanciato la fiduciaria digitale ClubDeal Fiduciaria Digitale.

Lo scorso gennaio ClubDealOnline ha comprato iStarter, acceleratore italiano basato a Londra, specializzato nello scaleup internazionale delle migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese. L’operazione si  è configurata come una fusione inversa. I circa 80 equity partner di iStarter sono diventati infatti azionisti diretti di ClubDealOnline. Nel marzo 2021 ClubDealOnline e Pambianco, storica società di consulenza leader nell’assistenza delle aziende dei settori del made in Italy, hanno siglato una partnership per finanziare scaleup e pmi del made in Italy, ossia dei settori moda, design, bellezza, cibo e bevande, turismo. Dalla partnership è nata una collaborazione strategica in cui, attraverso il proprio network e i propri canali di comunicazione, Pambianco metterà a disposizione le sue competenze per la ricerca e la valutazione preliminare di progetti che rispondano ai target di ClubDealOnline. Inoltre, in qualità di lead partner delle scaleup selezionate, Pambianco offrirà i propri servizi di consulenza alle società e agirà come punto di riferimento costante tra la community di investitori e le società successivamente alla chiusura dei club deal. Lo scorso aprile ClubDealOnline ha lanciato per i clienti della sua fiduciaria digitale il Pir alternativo fai-da-te.

Nel giugno scorso ClubDealFiduciaria ha semplificato la gestione dei co-investimenti grazie a My Syndicate, un servizio che consente a chi partecipa a una cordata di investitori di bypassare passaggi  burocratici come la costituzione di un veicolo e i relativi adempimenti, con grande risparmio di tempo e di denaro, in più azzerando i rischi di governance, pur mantenendo tutte le clausole che regolano i rapporti tra la società target e gli investitori, che seguono gli standard  internazionali e si ripetono per ogni investimento. La fiduciaria era stata lanciata nel dicembre scorso come partnership tra ClubDealOnline e Almaviva (azienda italiana attiva nella trasformazione digitale).

Sempre nel giugno scorso ClubDealOnline ha anche stretto un accordo con Growthubrealtà che unisce professionisti, investitori, business angel e appassionati di startup che intendono mettere le proprie competenze e conoscenze a disposizione degli startupper. Growthub, legata allo studio torinese di commercialisti CMFC, offre servizi rivolti alle diverse fasi di vita della startup: business plan, costituzione, work for equity, organizzazione e, appunto, raccolta di capitali. Tramite il servizio Round As A Service, lanciato nell’ottobre 2020, ClubDealOnline mette infatti la propria piattaforma a disposizione di Growthub, ospitandone i round di raccolta di capitali.

più nuovi più vecchi
trackback

[…] di crowdfunding per HNWI ClubDealOnline e la fiduciaria online ClubDealFiduciaria ha deciso: un aumento di capitale da 1,5 milioni di euro; la nomina di tre nuovi membri del consiglio di ammini…. L’aumento di capitale sarà volto a traghettare ClubDeal spa verso un’ulteriore fase di […]