Il portale di private crowdfunding ClubDealOnline chiude un accordo con Prometeia per rendere ESG le aziende selezionate per le sue campagne

Le startup e le PMI prese in esame da ClubDealOnline saranno analizzate anche dal punto di vista della sostenibilità, attraverso un framework realizzato ad hoc da Prometeia

 

Clubdealonline lancia il servizio round as a service

 

Il portale italiano di private crowdfunding ClubDealOnline ha siglato un accordo per rendere ESG le aziende selezionate per le sue campagne con Prometeia, una delle principali società europee nelle soluzioni per il risk e il wealth management. In virtù di questo accordo, le startup innovative e le pmi prese in esame da ClubDealOnline saranno analizzate anche dal punto di vista della sostenibilità, adottando un framework realizzato ad hoc da Prometeia, ispirato all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

In particolare, l’integrazione delle tematiche ESG nel processo di analisi e selezione di ClubDealOnline avverrà su due distinti piani. Il primo prevede l’esclusione sistematica dall’universo investibile di tutte le iniziative aziendali che violano o hanno un’incidenza negativa verso anche uno solo dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) dell’Onu, nonché delle realtà che operano in settori considerati controversi da ClubDealOnline, come ad esempio produzione e/o commercio di tabacco, gioco d’azzardo e attività equivalenti. Il secondo prevede, poi, l’impegno proattivo di ClubDealOnline a selezionare in via preferenziale società sensibili ai temi dell’Agenda 2030, ma comunque con l’obiettivo primario di proporre alla propria community aziende che rappresentino un’interessante opportunità di investimento. Inoltre, ClubDealOnline monitorerà costantemente il rispetto dei criteri ESG delle società che ha presentato sulla propria piattaforma e ne informerà gli investitori attraverso un report periodico.

Nel dettaglio, durante la fase di valutazione delle opportunità di investimento selezionate, ClubDealOnline sottopone alle società target un apposito questionario. Successivamente, l’analisi ESG viene approfondita con una valutazione a livello di prodotti e servizi, tramite un sistema di scoring che tiene conto dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Questo processo avrà l’immediato effetto di escludere dall’universo investibile iniziative che violano o che hanno un’incidenza molto negativa verso anche un solo obiettivo di sviluppo sostenibile, oppure che operano in settori considerati controversi da ClubDealOnline a seguito dell’analisi.

“Abbiamo sviluppato un approccio ESG che si affiancasse senza soluzione di continuità ai processi di ClubDealOnline, calibrandolo opportunamente sulle scale-up e pmi target della piattaforma”, ha commentato Gianmatteo Guidetti, principal di Prometeia e coordinatore del progetto. Claudio Bocci, partner di Prometeia e head of asset management, ha aggiunto: “L’attenzione verso la sostenibilità sta crescendo rapidamente nel mercato italiano ed è riconosciuta essere un elemento di valore nei processi di investimento e analisi dei rischi, come visto nei progetti che abbiamo realizzato per numerosi operatori di private market. ClubDealOnline ha compiuto un importante passo in avanti rispetto a questi temi e si pone come best practice tra le piattaforme di private crowdfunding”.

Cristiano Busnardo, amministratore delegato di ClubDealOnline, ha spiegato: “Le tematiche ESG sono destinate a permeare sempre di più la valutazione delle aziende su cui investire. Questo trend, iniziato nel mondo dell’asset management, ha raggiunto anche i private market, dove la raccolta di informazioni e l’analisi di dati sono più complessi. Ecco perché abbiamo deciso di avvalerci di Prometeia, che ha definito un’impalcatura ESG’ solida ed efficiente sulla quale da oggi poggia il nostro consolidato processo di origination. Il prossimo passo della nostra attenzione alla sostenibilità sarà al nostro interno; abbiamo infatti deciso di integrare le istanze ESG nella nostra gestione aziendale, promuovendo soluzioni sostenibili e rispettose dell’ambiente, creando un luogo di lavoro sano nel rispetto dei diritti umani e seguendo una buona governance aziendale”.

Chi è ClubDealOnline

La società è presieduta da Roberto Ferrari, ex direttore generale di CheBanca! (gruppo Mediobanca) ed ex chief digital and innovation officer di Mediobanca. La piattaforma, autorizzata da Consob per operare nell’equity crowdfunding, ha l’obiettivo di selezionare le migliori scaleup e pmi presenti sul mercato per offrire al pubblico di investitori i business più interessanti. La selezione è affidata ad iStarter (acceleratore italiano basato a Londra) e a partner specializzati sulle pmi. Il modello prevede l’intestazione delle quote da parte di una fiduciaria e permette agli investitori di poter aggregare gli investimenti in un unico soggetto, ottimizzando la gestione fiscale e rendendo le quote maggiormente liquidabili.

Nell’ottobre 2020 ClubDealOnline ha lanciato il nuovo servizio di Round as a Service – RaaS. Si è già avvalsa del RaaS RS Production, proprietaria con Portobello spa della casa editrice Web Magazine Makers (che ha in licenza il marchio Rolling Stone per l’Italia). Portobello e RS Production nel giugno scorso hanno anche lanciato Immediate, il primo acceleratore d’impresa verticale nel mondo del media e dell’entertainment in Europa. Sempre nell’ottobre 2020, è entrata nel capitale di ClubDealOnline Blue Financial Communication (BFC Media), digital e media company quotata al segmento Aim Italia della Borsa di Milano ed editore tra gli altri della versione italiana della testata Forbes. La sua partecipazione in ClubDealOnline questo mese è confluita nell’abilitatore di startup BFC Ventures Studio, insieme a quelle di Notarify. Nel dicembre 2020 ClubDealOnline e Almaviva hanno lanciato la fiduciaria digitale ClubDeal Fiduciaria Digitale.

Lo scorso gennaio ClubDealOnline ha comprato iStarter, acceleratore italiano basato a Londra, specializzato nello scaleup internazionale delle migliori realtà imprenditoriali del nostro Paese. L’operazione si  è configurata come una fusione inversa. I circa 80 equity partner di iStarter sono diventati infatti azionisti diretti di ClubDealOnline. Nel marzo 2021 ClubDealOnline e Pambianco, storica società di consulenza leader nell’assistenza delle aziende dei settori del made in Italy, hanno siglato una partnership per finanziare scaleup e pmi del made in Italy, ossia dei settori moda, design, bellezza, cibo e bevande, turismo. Dalla partnership è nata una collaborazione strategica in cui, attraverso il proprio network e i propri canali di comunicazione, Pambianco metterà a disposizione le sue competenze per la ricerca e la valutazione preliminare di progetti che rispondano ai target di ClubDealOnline. Inoltre, in qualità di lead partner delle scaleup selezionate, Pambianco offrirà i propri servizi di consulenza alle società e agirà come punto di riferimento costante tra la community di investitori e le società successivamente alla chiusura dei club deal. Lo scorso aprile ClubDealOnline ha lanciato per i clienti della sua fiduciaria digitale il Pir alternativo fai-da-te.

Nel giugno scorso ClubDealFiduciaria ha semplificato la gestione dei co-investimenti grazie a My Syndicate, un servizio che consente a chi partecipa a una cordata di investitori di bypassare passaggi  burocratici come la costituzione di un veicolo e i relativi adempimenti, con grande risparmio di tempo e di denaro, in più azzerando i rischi di governance, pur mantenendo tutte le clausole che regolano i rapporti tra la società target e gli investitori, che seguono gli standard  internazionali e si ripetono per ogni investimento. La fiduciaria era stata lanciata nel dicembre scorso come partnership tra ClubDealOnline e Almaviva (azienda italiana attiva nella trasformazione digitale).

Sempre nel giugno scorso ClubDealOnline ha anche stretto un accordo con Growthubrealtà che unisce professionisti, investitori, business angel e appassionati di startup che intendono mettere le proprie competenze e conoscenze a disposizione degli startupper. Growthub, legata allo studio torinese di commercialisti CMFC, offre servizi rivolti alle diverse fasi di vita della startup: business plan, costituzione, work for equity, organizzazione e, appunto, raccolta di capitali. Tramite il servizio Round As A Service, lanciato nell’ottobre 2020, ClubDealOnline mette infatti la propria piattaforma a disposizione di Growthub, ospitandone i round di raccolta di capitali.

A inizio luglio ClubDeal spa, società fintech italiana cui fanno capo il portale di crowdfunding per HNWI ClubDealOnline e la fiduciaria online ClubDealFiduciaria ha deciso: un aumento di capitale da 1,5 milioni di euro; la nomina di tre nuovi membri del consiglio di amministrazione e la conclusione del piano di acquisto di azioni proprie. L’aumento di capitale sarà volto a traghettare ClubDeal spa verso un’ulteriore fase di sviluppo, consolidandone il posizionamento sul mercato e preparando il terreno per una crescita su scala più ampia. I tre nuovi consiglieri entrati in società sono: Gianfranco Scalabrini, managing partner di 3HPartners e professore universitario; Mirco Coccoli, ceo di MPD Partners; Alessandro Scala, managing partner di Advbeca Ltd. Il loro ingresso ha l’obiettivo di rafforzare la struttura di ClubDeal spa in una fase di forte espansione e di supportarne i progetti futuri, mettendo a fattor comune le differenti competenze tecniche, scientifiche e finanziarie maturate nel corso delle rispettive carriere.

 

Commenti chiusi